AVVISO

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AGLI AVVISI PUBBLICI DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE FINALIZZATE ALL'ASSUNZIONE DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PRESSO INNOVAPUGLIA SPA  (pubblicati in data 20 settembre 2017) SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK

« Indietro

FORUM PA 2020 ON LINE: DADONE E PISANO, IL PIANO TRIENNALE ICT

 

 

Dal 6 all'11 luglio "FORUM PA 2020 – RESILIENZA DIGITALE" 

 https://forumpa2020.eventifpa.it/it/

 

Senza il digitale e senza le persone che lavorano nella PA che hanno accettato la sfida di un nuovo modo di lavorare, il Paese durante il lockdown si sarebbe completamente bloccato: questo ormai è evidente a tutti. La sfida ora è avere un Paese più competitivo quando saremo finalmente nella fase del cosiddetto "new normal".

Partendo da questo presupposto, la Ministra per la PA, Fabiana Dadone e la Ministra per l'Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano hanno messo al centro dei loro interventi le competenze dei dipendenti pubblici e la digitalizzazione della PA.

"La PA durante l'emergenza si è dimostrata coraggiosa, autocritica e fiera – ha sottolineato la Ministra DadoneC'è stata una grande voglia di andare anche oltre limiti oggettivi come l'assenza di banda larga, ci siamo messi in gioco e abbiamo accettato la sfida della riorganizzazione in modalità di lavoro agile".

Nel periodo del lockdown è stato possibile togliere il tetto di spesa alla formazione per i dipendenti pubblici, e questo è stato un passo avanti importante, ma ha continuato la ministro: "Dobbiamo avere molta lucidità nell'immettere nuovo personale, non possiamo permetterci di introdurre profili che non sono più adeguati rispetto alle esigenze dell'amministrazione di domani. Dobbiamo investire sulle soft skills e live skills, non valutare solo sulla base di competenze nozionistiche (che certamente sono indispensabili) ma anche sulla base di competenze trasversali".

È stato così annunciato che da qui a fine anno lo smart working iinteresserà il 50% dei lavoratori che svolgono attività che si prestano ad essere svolte in modalità agile e da gennaio si prevede si possa arrivare al 60%, con l'uso della nuova modalità in maniera strutturale, anche attraverso la predisposizione di un Piano Organizzativo del Lavoro Agile, la responsabilizzazione dei dirigenti e l'istituzione di un Osservatorio per monitorare lo sviluppo dello smart working nella PA.

La Ministra Paola Pisano ha affermato come il digitale, con questa emergenza, sia diventato finalmente visibile alla maggior parte delle persone. 

"È dagli anni 80 che la digitalizzazione e l'ICT incidono solo per il 5% sul PIL - ha sottolineato la Pisanoquesto significa che guardando solo al PIL la trasformazione digitale è come se non fosse mai avvenuta. Spesso questi servizi non si pagano, ma danno valore al cittadino. E visto che si guarda al PIL per prendere decisioni su come orientare il nostro Paese, queste decisioni sono offuscate dalla lettura di indicatori che non rispecchiano la realtà."

Dunque, per i 3 milioni e 200mila dipendenti della PA, il 14% della forza lavoro nazionale, ancora una volta è necessario puntare l'attenzione sulle competenze, non solo quelle che si acquisiscono nelle scuole e università, ma anche quelle che si imparano facendo esperienza all'interno delle aziende. Per la Pisano la PA deve attrarre talenti, anche persone che hanno sviluppato servizi digitali nel mondo privato, servizi innovativi e complessi che spesso incontrano resistente e ostacoli, come accaduto per la app Immuni. 

La Pisano ha infine concluso affermando: "Per la digitalizzazione della PA dobbiamo definire principi guida chiari e forti: la connettività deve essere per tutti, sicura e capace di sostenere i servizi; servizi facili e diffusi, fruibili dal cellulare; pagamenti solo digitaliSPID per accedere a tutti i servizi della PA; cloud first, fondamentale perché rende i servizi più efficienti, scalabili e sicuri; open source per tutti i servizi; e infine i dati."

"Con la pandemia è diventato evidente a tutti: con i dati abbiamo capito che il covid si stava diffondendo a livello mondiale e che le misure avevano un effetto. Il dato è un bene comune che serve allo stato per orientare le proprie politiche e serve ai cittadini per avere servizi più semplice. Ovviamente i dati vanno interconnessi, solo così si riescono a fare politiche che guardano alla totalità dei fenomeni".

È stata anche la giornata in cui è stata presentata l'anteprima del Piano Triennale per l'informatica della Pubblica Amministrazione 2020-2022. Giunto alla sua terza edizione, il Piano è lo strumento che indica le linee strategiche per promuovere la trasformazione digitale dell'amministrazione italiana e del Paese.

Come ha affermato il direttore generale di AGID, Francesco Paorici,  Il nuovo Piano contiene obiettivi pianificati in modo che le azioni siano sempre più gestite a livello locale, per garantire una maggiore penetrazione della cultura della trasformazione digitale nei territori, che abbia vantaggi per cittadini e imprese e che, allo stesso tempo, produca ricadute positive anche rispetto alle valutazioni effettuate sulla base di indicatori internazionali.

Il Piano 2020-2022 è il risultato della partecipazione attiva delle pubbliche amministrazioni: è stato condiviso con le amministrazioni centrali, con le Regioni e le Province autonome. Infine, il nuovo Piano Triennale, seppure in continuità col precedente, opera una importante modifica nel punto di vista di chi lo attuerà: parte infatti dagli obiettivi che ciascuna delle tematiche si pone. Si tratta di obiettivi ampi, declinati però in risultati attesi molto concreti, spesso ambiziosi ma tutti sostenibili, sono costruiti sull'esperienza, sul confronto e sulle esigenze condivise con le amministrazioni. Così il forte accento posto sulla misurazione dei risultati introduce spunti di riflessione e operativi per tutte le amministrazioni.

Nei prossimi giorni il Piano sarà effettivamente approvato e disponibile sul portale dell'AGID.

La partecipazione a tutti gli eventi di FORUM PA 2020 è gratuita.

Per risentire gli interventi delle ministre https://www.forumpa.it/pa-digitale/una-pa-digitale-e-fatta-di-persone-la-giornata-di-apertura-di-forum-pa-2020/

Per partecipare https://forumpa2020.eventifpa.it/it/

Bari, 7 luglio 2020

 

 


 

Tutte le notizie

Il portale di InnovaPuglia offre un quadro sull'innovazione ICT (Information Communication Technology) in Puglia. Per rimanere sempre aggiornati è possibile iscriversi  al portale e al servizio di distribuzione della newsletter e ricevere, direttamente sul proprio desktop, informazioni su servizi, linee guida, normative, gare, ed eventi. Buona navigazione. La Redazione

Calendario eventi

WIRED DIGITAL DAY 2020




Piano industriale 2015 - 2017

Archivio Newsletter e news

InnovaPugliaNews è la newsletter informativa a cura del Servizio Comunicazione di InnovaPuglia. Per ricevere la Newsletter direttamente sul tuo desktop è necessario iscriversi al portale. Se non sei già un utente registrato clicca qui. Per ricercare un numero precedente della newsletter o una notizia in particolare accedi alla pagina di archivio.

 Ricerca in tutto il portale 

Foto Video Slide