AVVISO

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AGLI AVVISI PUBBLICI DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE FINALIZZATE ALL'ASSUNZIONE DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PRESSO INNOVAPUGLIA SPA  (pubblicati in data 20 settembre 2017) SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK

« Indietro

OPENPOLIS: PA E DIGITALIZZAZIONE

Il processo di digitalizzazione e la pubblica amministrazione

Openpolis, l'osservatorio civico che si occupa di accesso ai dati pubblici, presenta una nota statistica dal titolo "Il processo di digitalizzazione e la pubblica amministrazione" sul tema della digitalizzazione e dell'ICT.

La pandemia ha aumentato l'attenzione sul tema della digitalizzazione, rendendo evidente che l'accesso  a una connessione internet stabile da casa è diventato un elemento fondamentale per lo svolgimento delle attività quotidiane.

Del resto una infrastruttura digitale efficiente è uno degli obiettivi del Next generation Eu sul quale saranno investiti oltre il 20% delle risorse previste dal piano. L'Italia potrà investire più di 40 miliardi nel piano di transizione digitale, come annunciato dal ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao.

Sarà necessario dunque procedere speditamente realizzando la strategia dell'agenda digitale europea, delineata già con Europa 2020, che aveva portato l'Italia a declinare i propri obiettivi nel documento nazionale di strategia di crescita digitale.

Infatti, lo scorso 18 marzo, nella commissione parlamentare congiunta al Senato è emersa la situazione critica in cui molti territori versano in materia di accesso a internet. Nonostante i passi avanti fatti dal 2013, buona parte dei comuni sono ancora oggi distanti dagli obiettivi prefissati per il 2020.

Se il 95,1% delle famiglie italiane sono raggiunte dalla banda larga di base, (fino a 30 Mbps), solo il 68,5% ha potenziale accesso alla banda larga veloce (sopra i 30 Mbps) e ancora meno, il 36,8%, è raggiunto da quella ultraveloce (sopra i 100 Mbps).

In Puglia la connessione ultraveloce risulta diffusa in modo omogeneo, non solo nelle città come invece è generalmente nelle altre regioni d'Italia, dove il divario tra grandi centri e aree più periferiche aumenta ulteriormente se si considerano le famiglie raggiunte dalla banda larga ultraveloce (100 Mbps o superiore).

FONTE: elaborazione openpolis su dati Agcom (ultimo aggiornamento: martedì 29 Ottobre 2019)

Se analizziamo invece la digitalizzazione della pubblica amministrazione, registriamo che nel 2013, prima dell'introduzione dell'agenda di crescita digitale italiana, il 99,4% dei comuni aveva un sito, ma meno del 20% lo utilizzava per erogare servizi online e il 24% dei capoluoghi italiani pubblica dati in formato aperto sul proprio sito (2013).

A 6 anni di distanza, l'obiettivo di digitalizzare la pubblica amministrazione non è stato ancora raggiunto. Anzi, la situazione è addirittura peggiorata dal 2009 al 2019.

Se si considerano le operazioni che il cittadino può eseguire online nel 2009, per esempio, il 40% di persone del nord ovest ricavava informazioni su internet, una quota che dieci anni dopo è calata di oltre 15 punti percentuali.  Una tendenza ancora più a ribasso è quella nelle regioni del sud, dove in dieci anni si è assistito ad un calo di 12 punti percentuali di persone che scaricano moduli online. Seppur in percentuali diverse, questi trend sono omogenei in tutte e cinque  le macro aree italiane.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Istat (ultimo aggiornamento: martedì 31 Dicembre 2019)

Come è emerso dai dati, gli obiettivi di Europa 2020 sono in larga parte falliti.  Il Digital compass, che sostituisce Europa 2020, ha fissato nuovi obiettivi da raggiungere entro il 2030, in primis la neutralità digitale, principio giuridico che fa riferimento alla possibilità per gli utenti di usufruire della banda larga senza limitazioni dettate dagli operatori della telefonia mobile.

Per le amministrazioni pubbliche, invece, i nuovi obiettivi sono:

  • servizi pubblici fondamentali - 100% online entro il 2030;
  • sanità online - le cartelle cliniche disponibili al 100%;
  • identità digitale - l'80% dei cittadini;
  • connettività - gigabit gratuiti per tutti e il 5G presente ovunque;
  • dati - Edge e Cloud - 10.000 nodi periferici altamente sicuri a impatto climatico zero per poter incrementare l'utilizzo da parte dei settori pubblici dell'archiviazione digitale in cloud.

Approfondimento

Valenzano, 2 aprile 2021

 

 


 

Tutte le notizie

Il portale di InnovaPuglia offre un quadro sull'innovazione ICT (Information Communication Technology) in Puglia. Per rimanere sempre aggiornati è possibile iscriversi  al portale e al servizio di distribuzione della newsletter e ricevere, direttamente sul proprio desktop, informazioni su servizi, linee guida, normative, gare, ed eventi. Buona navigazione. La Redazione

Calendario eventi

WIRED DIGITAL DAY 2020




Piano industriale 2015 - 2017

Archivio Newsletter e news

InnovaPugliaNews è la newsletter informativa a cura del Servizio Comunicazione di InnovaPuglia. Per ricevere la Newsletter direttamente sul tuo desktop è necessario iscriversi al portale. Se non sei già un utente registrato clicca qui. Per ricercare un numero precedente della newsletter o una notizia in particolare accedi alla pagina di archivio.

 Ricerca in tutto il portale 

Foto Video Slide