AVVISO

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AGLI AVVISI PUBBLICI DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE FINALIZZATE ALL'ASSUNZIONE DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PRESSO INNOVAPUGLIA SPA  (pubblicati in data 20 settembre 2017) SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK

« Indietro

UE: BANDA LARGA PER TUTTI IN ITALIA

 

La Commissione Europea ha adottato lo scorso 4 aprile un progetto del valore di oltre 573 milioni di euro nell'ambito della politica di coesione per sostenere la diffusione della banda larga veloce in Italia.

Il progetto, che interessa il 20% della popolazione italiana, contribuirà a portare l'accesso veloce a Internet in aree in cui non è al momento disponibile e interesserà oltre 7 000 comuni italiani, per un totale di 12,5 milioni di abitanti, e quasi 1 milione di imprese.

Il finanziamento dell'UE  copre il 60% dei costi ammissibili del progetto,

Corina Cre?u, Commissaria responsabile per la Politica regionale, ha affermato: "Questo progetto per la banda larga offre opportunità commerciali senza precedenti, servizi pubblici migliori e una migliore qualità di vita per i cittadini italiani. Il progetto dimostra quale sia l'interesse primario dell'UE: un impegno molto concreto volto a migliorare la vita quotidiana dei cittadini."

Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l'Economia e la società digitali, ha dichiarato: "Un'infrastruttura a banda larga di elevata qualità è essenziale nell'economia e nella società di oggi. I cittadini beneficeranno pienamente del mercato unico digitale quando disporranno di un accesso illimitato alle reti più efficienti, che consentono di accedere in modo più diffuso a nuovi prodotti, servizi e applicazioni. Tali progetti gettano le basi per un'Europa digitale inclusiva e competitiva."

Il progetto fa parte del "Piano digitale italiano – banda ultralarga", la strategia nazionale per la rete d'accesso di nuova generazione. Mira a garantire velocità di connessione di almeno 100 megabit al secondo (Mbps) per l'85% delle famiglie italiane e per tutti gli edifici pubblici - in particolare scuole e ospedali - e di almeno 30 Mbps per tutti entro il 2020.

Il progetto riguarderà, in particolare, le cosiddette "aree bianche", in cui le forze di mercato non riescono a realizzare il necessario potenziamento delle infrastrutture, in tutte le 20 regioni italiane. Il progetto dovrebbe essere completato entro la fine del 2020.

La Regione  Puglia ha già finanziato un progetto realizzato con un banco pubblicato da Infratel Italia S.p.A Il 19 aprile 2018 con l'obiettivo specifico di infrastrutturare le Aree Bianche con la banda ultra larga con i seguenti risultati:

  • Famiglie raggiunte con almeno 30mbps:  73% FG – 86% BAT – 91% BA – 83% BR – 70% LE – 83% TA
  • 96,3% famiglie raggiunte banda larga, 81% famiglie raggiunte dalla rete fissa 

(dati AGCOM 19/11/2018)

  • 100% aree coperte - In ogni comune, interessato dalla realizzazione dell'infrastruttura NGA, sono state collegate in modalità FTTH (con dispositivo di terminazione fibra interno all'edificio) tutte le sedi della PA (centrale e locale) comprensive dei presidi sanitari pubblici e dei plessi scolastici e gli agglomerati industriali/produttivi (PiP) sono stati raggiunti dal cavo in fibra ottica in almeno un punto baricentrico
  • N. 141  Enti coinvolti nel progetto "Razionalizzazione delle infrastrutture datacenter" - Iniziato Censimento Sistemi informativi della PA regionale e supporto tecnico alla migrazione nel cloud regionale (cloud enabling)

L'Italia è il secondo maggiore beneficiario dei Fondi strutturali e d'investimento europei, compresi i fondi della politica di coesione, con uno stanziamento di 44,7 miliardi di € per il periodo 2014-2020.

Agli investimenti nella banda larga e nei servizi digitali sono destinati 1,9 miliardi di €.

Nel prossimo bilancio a lungo termine dell'UE la Commissione propone di assegnare all'Italia 43,5 miliardi di € di fondi della politica di coesione, una dotazione finanziaria che registra un aumento di 8,5 miliardi di €, nonostante un contesto di generale riduzione dei fondi destinati alla politica di coesione, al fine di sostenere una ripresa economica duratura nel paese.

Valenzano, 8 aprile 2019

 

 


 

Tutte le notizie

Il portale di InnovaPuglia offre un quadro sull'innovazione ICT (Information Communication Technology) in Puglia. Per rimanere sempre aggiornati è possibile iscriversi  al portale e al servizio di distribuzione della newsletter e ricevere, direttamente sul proprio desktop, informazioni su servizi, linee guida, normative, gare, ed eventi. Buona navigazione. La Redazione

Calendario eventi

Presentazione INNOAID




Piano industriale 2015 - 2017

Archivio Newsletter e news

InnovaPugliaNews è la newsletter informativa a cura del Servizio Comunicazione di InnovaPuglia. Per ricevere la Newsletter direttamente sul tuo desktop è necessario iscriversi al portale. Se non sei già un utente registrato clicca qui. Per ricercare un numero precedente della newsletter o una notizia in particolare accedi alla pagina di archivio.

 Ricerca in tutto il portale 

Foto Video Slide