AVVISO

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AGLI AVVISI PUBBLICI DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE FINALIZZATE ALL'ASSUNZIONE DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PRESSO INNOVAPUGLIA SPA  (pubblicati in data 20 settembre 2017) SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK

« Indietro

I DATI DEL MIGLIORAMENTO DELLA SANITÀ IN PUGLIA

 

 

Presentati questa mattina i risultati del Sistema di Valutazione dei Sistemi sanitari regionali - più comunemente noto come i "Bersagli" della Scuola superiore Sant'Anna di Pisa. La Puglia si conferma regione in forte miglioramento, con ben il 57,4% degli indicatori in miglioramento. In particolare l'esperienza pugliese è stata segnalata come best practice per i servizi digitali.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e la Rettrice della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e Responsabile del Laboratorio Management e Sanità (Mes) dell'Istituto di Management, Sabina Nuti hanno presentato questa mattina a Bari  i risultati del Sistema di Valutazione dei Sistemi sanitari regionali che mette a confronto 10 regioni italiane (Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Puglia, Toscana, Umbria, Veneto) e le due province autonome di Trento e Bolzano, inserite nel network regionale.

Buono il posizionamento della Puglia che si conferma come la regione con il più alto numero di indicatori in miglioramento. Nel 2015 solo tre gruppi di indicatori erano in area buona/eccellente, nel 2018 sono ben 14.

"La Puglia si conferma regione in forte miglioramento, con ben il 57,4% degli indicatori in miglioramento. In particolare, l'esperienza pugliese è stata segnalata come best practice per i servizi digitali" ha affermato il presidente Emiliano.

"I bersagli della Scuola Superiore Sant'Anna indicano i settori dove si è migliorato, dove si è stabili e dove si è peggiorato. Questo consente anche a me di capire come indirizzare il lavoro per massimizzare il nostro impegno. Ringrazio tutti i manager della sanità pubblica che nonostante siano, è il nostro ruolo, attaccati dalla mattina alla sera, hanno saputo mantenere dritta la barra - ha concluso il presidente EmilianoCerto abbiamo bisogno di lavorare ancora moltissimo: il Sant'Anna continuerà a monitorarci e consentirà un miglioramento continuo delle nostre prestazioni".

La Regione Puglia ha aderito al network delle regioni a fine 2015 con la valutazione della performance 2014 e, nel frattempo, ne ha fatto la metodologia prevalente per la misurazione e la valutazione degli obiettivi dei direttori generali delle aziende sanitarie pugliesi.

Il progetto ha permesso, negli anni, la condivisione e l'evoluzione di un sistema di valutazione delle performance dei sistemi sanitari regionali, che si compone oggi di quasi 400 indicatori, per monitorare la capacità di miglioramento nella gestione dei servizi sanitari.

"L'esperienza del network delle Regioni – ha detto il direttore di Aress Puglia, Giovanni Gorgoni - ha consentito alla Regione Puglia di migliorare i propri indicatori, perché così abbiamo capito dove sono le buone pratiche, dove apprendere, dove sono le criticità e dove intervenire".

L'appuntamento di Bari è stata un'occasione di analisi dei processi di innovazione e miglioramento assistenziale regionale e il momento per dare evidenza a quelle realtà regionali che in determinate aree di servizio hanno saputo gestire la complessità distinguendosi come best-practices.

È il caso dei servizi digitali.

La Puglia è stata indicata best practice nazionale per la comunicazione web in sanità. Il Portale Salute, progettato e gestito da InnovaPuglia, rappresenta un'esperienza che dimostra come  la digitalizzazione della sanità possa essere un importante leva verso il miglioramento continuo, come dice lo studio del Sant'Anna.

Tra i punti di forza del modello pugliese:

  • Una pianificazione di lungo periodo;  
  • Il coinvolgimento di un'ampia gamma di interlocutori di realtà differenti;
  • Un disegno unico, ma capace di adattarsi alle esigenze delle specifiche realtà, grazie alla gestione e al coordinamento partecipativo di InnovaPuglia;
  • Sensibilità, motivazione e determinaxzione personali dei vari attori direttamente coinvolti.

"Gli indicatori pugliesi su cui si registra un miglioramento sono assai superiori rispetto a quelli in cui c'è uno stallo o un leggero peggioramento -  lo ha detto la rettrice della Scuola Sant'Anna di Pisa, prof.ssa Sabina Nuti in conclusione - le regioni che si sono dotate di un sistema di valutazione trasparente, con indicatori resi pubblici sul web e condivisi con i valutati, sono regioni che migliorano molto di più di quelle che non sono dotate di sistemi di questo tipo. Le regioni del sud come Basilicata e Puglia hanno messo il turbo negli ultimi anni e sono migliorate molto di più delle regioni del centro-nord che naturalmente partivano da situazioni di migliore performance."

Per approfondimenti, i dati delle Regioni che aderiscono al Network sono accessibili qui

Valenzano, 31 maggio 2019

 

 


 

Tutte le notizie

Il portale di InnovaPuglia offre un quadro sull'innovazione ICT (Information Communication Technology) in Puglia. Per rimanere sempre aggiornati è possibile iscriversi  al portale e al servizio di distribuzione della newsletter e ricevere, direttamente sul proprio desktop, informazioni su servizi, linee guida, normative, gare, ed eventi. Buona navigazione. La Redazione

InnovaPuglia 2014 - 2018

InnovaPuglia 2008-2018: dieci anni

InnovaPuglia 2015

I primi due anni

PIANO INDUSTRIALE 2018-2020

Calendario eventi

Presentazione INNOAID




Archivio Newsletter e news

InnovaPugliaNews è la newsletter informativa a cura del Servizio Comunicazione di InnovaPuglia. Per ricevere la Newsletter direttamente sul tuo desktop è necessario iscriversi al portale. Se non sei già un utente registrato clicca qui. Per ricercare un numero precedente della newsletter o una notizia in particolare accedi alla pagina di archivio.

 Ricerca in tutto il portale 

Piano industriale 2015 - 2017

Foto Video Slide