AVVISO

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AGLI AVVISI PUBBLICI DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE FINALIZZATE ALL'ASSUNZIONE DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PRESSO INNOVAPUGLIA SPA  (pubblicati in data 20 settembre 2017) SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK

« Indietro

PRESENTAZIONE RAPPORTO SVIMEZ 2019

Presentato ieri alla Camera dei Deputati il Rapporto SVIMEZ 2019

Maggiori investimenti produttivi in un contesto di discontinuità nella politica industriale, Investire più risorse pubbliche nel Mezzogiorno per far crescere il Sistema Paese, Puntare sul Green New Deal, con al centro la Bioeconomia: i tre punti suggeriti dal Rapporto SVIMEZ 2019 per far ripartire il Paese. 

Il Nord Italia non è più tra le locomotive d'Europa, alcune regioni dei nuovi Stati membri dell'Est superano per PIL molte regioni ricche italiane, avvantaggiate dalle asimmetrie nei regimi fiscali, nel costo del lavoro, e in altri fattori che determinano ampi differenziali regionali di competitività. La stagnazione è aggravata da dinamiche demografiche avverse che riguardano tutto il Paese e segnatamente il Mezzogiorno. Per effetto della rottura dell'equilibrio demografico (bassa natalità, emigrazione di giovani, invecchiamento della popolazione), il Sud perderà 5 milioni di persone e, a condizioni date, quasi il 40% del Pil. 

Questo ripropone l'annosa questione del divario Nord -Sud aggravata da una ormai evidente stagnazione economica.

In questo contesto secondo la Svimez è un'attuazione ordinata del federalismo fiscale la vera sfida, anche "per privare anche le classi dirigenti meridionali degli alibi dell'attuale centralismo avaro, utile per rivendicare più risorse e per nascondere le inefficienze"

Si consuma e si investe poco e si registra il crollo degli investimenti pubblici.

Queste le stime della SVIMEZ sulla stagnazione economica nel triennio 2018/2020. Pil italiano a +0,9% nel 2018, + 0,2% nel 2019 e +0,6% nel 2020, una crescita molto modesta, ancora minore al  Sud: nel 2018 l'aumento sarebbe del +0,6%, calerebbe a -0,2% nel 2019 e risalirebbe leggermente a +0,2% nel 2020. L'occupazione italiana, a sua volta, segnerebbe +0,9% quest'anno, +0,07% il prossimo e +0,30 nel 2020. Al Sud +0,7% quest'anno, scenderebbe a -0,14 il prossimo per risalire a +0,14% nel 2020.

Bune notizie per la Puglia: nel 2018 Abruzzo, Puglia e Sardegna sono state le regioni che hanno registrato il più alto tasso di crescita, rispettivamente +1,7%, +1,3% e +1,2%.

Ma la vera emergenza nazionale è la crisi demografica e la popolazione in calo. La crisi demografica e le emigrazioni, inoltre, accentuano i divari tra Sud e Centro-Nord. Dall'inizio del secolo a oggi la popolazione meridionale è cresciuta di soli 81 mila abitanti, a fronte di circa 3.300.000 al Centro-Nord. Intanto i giovani continuano a fuggire. Il Mezzogiorno continua a perdere giovani fino a 14 anni (-1.046 mila) e popolazione attiva in età da lavoro da 15 a 64 anni (-5.095 mila) per il calo delle nascite e la continua perdita migratoria. 

Altra emergenza: le regioni meridionali sono agli ultimi posti in Europa per tasso di attività e occupazione femminile. In tutto ciò la Svimez reputa nullo l'impatto sul sul mercato del lavoro del Reddito di Cittadinanza.

Infine Il divario territoriale è particolarmente grave nei servizi pubblici, a partire dalla sanità e dalla scuola.

Veniamo ora alle ricette di SVIMEZ.

Maggiori investimenti produttivi in un contesto di discontinuità nella politica industriale. "Serve è una forte discontinuità nella politica industriale, attraverso strumenti meno orientati, come in passato, a mantenere in vita ciò che non regge alla prova della competitività e più focalizzati sulla capacità di attrarre e attivare nuove energie in settori innovativi.

Investire più risorse pubbliche nel Mezzogiorno per far crescere il Sistema Paese La SVIMEZ attende al più presto che il Governo annunci le linee del piano straordinario per il Mezzogiorno. Al centro della politica economica nazionale va posto la valorizzazione delle complementarietà che legano il sistema produttivo e sociale delle due parti del Paese. 

Puntare sul Green New Deal, con al centro la Bioeconomia che  nel Mezzogiorno registra la crescita delle fonti energetiche rinnovabili,  rilievo della chimica verde., l'incremento delle  imprese del biotech, +61,1%, rispetto a +34,5% su scala nazionale. 

Scarica la Sintesi del Rapporto SVIMEZ 2019

Vai all'intero rapporto su http://lnx.svimez.info/svimez/rapporto-2019-tutti-i-materiali/

Valenzano, 5 novembre 2019

 

 


 

Tutte le notizie

Il portale di InnovaPuglia offre un quadro sull'innovazione ICT (Information Communication Technology) in Puglia. Per rimanere sempre aggiornati è possibile iscriversi  al portale e al servizio di distribuzione della newsletter e ricevere, direttamente sul proprio desktop, informazioni su servizi, linee guida, normative, gare, ed eventi. Buona navigazione. La Redazione

InnovaPuglia 2014 - 2018

InnovaPuglia 2008-2018: dieci anni

InnovaPuglia 2015

I primi due anni

PIANO INDUSTRIALE 2018-2020

Calendario eventi

Annual Meeting of IGF




Archivio Newsletter e news

InnovaPugliaNews è la newsletter informativa a cura del Servizio Comunicazione di InnovaPuglia. Per ricevere la Newsletter direttamente sul tuo desktop è necessario iscriversi al portale. Se non sei già un utente registrato clicca qui. Per ricercare un numero precedente della newsletter o una notizia in particolare accedi alla pagina di archivio.

 Ricerca in tutto il portale 

Piano industriale 2015 - 2017

Foto Video Slide