A T T E N Z I O N E

Si informa che, a causa dell'intervento di manutenzione straordinaria nel Datacenter regionale, persistono alcuni problemi residui sulla fruibilità di alcuni servizi digitali della Regione Puglia. Stiamo lavorando per risolverli tutti e contiamo di ripristinare la piena operatività dei servizi entro le ore 8.00 di domani 4 luglio 2020.  

Vi chiediamo scusa per i disservizi creati. 

« Indietro

WIRED DIGITAL DAY 11/02/2020 - POMERIGGIO

 

 

Wired Digital Day: il racconto della giornata

Nel pomeriggio i lavori sono stati aperti dall'assessore regionale allo Sviluppo economico, Cosimo Borraccino.

"Abbiamo reso sostenibili i nostri strumenti di agevolazione – ha spiegato – facendone un caso europeo di buone pratiche. Abbiamo puntato moltissimo su settori come l'aerospazio, la meccatronica, l'ICT, le tecnologie per la salute, spingendo le imprese ad innovare. Così la Puglia ha realizzato risultati importanti sui mercati esteri con una crescita del 9% nei primi nove mesi del 2019, la performance migliore del Mezzogiorno e la terza in Italia. Ma allo stesso tempo la Puglia è diventata molto attrattiva: qui stanno investendo con le nostre misure 23 gruppi esteri. I loro progetti valgono più di 664 milioni di euro. Per sviluppare queste idee la strada da percorrere è proprio quella della sostenibilità che vuol dire anche mantenere un dialogo costante con le imprese e il territorio per adattare le misure regionali ai cambiamenti in atto. Poi c'è un altro obiettivo: far rientrare a casa le nostre menti migliori. Molti giovani trasferiti all'estero stanno tornando a casa con strumenti per le startup tecnologiche come TecnoNidi. La nostra intenzione è incidere ancora di più su questi processi".

A seguire, Nicolò Andreula, giovane economista, esperto di strategia, marketing e leadership, direttore scientifico del Master in Digital Entrepreneurship a H-Farm, e Fabrizio Sammarco, salentino classe 1981, founder e amministratore delegato di ItaliaCamp, società partecipata da Poste, Invitalia, Rcs, Unipol e Fs, hanno affermato con decisione che le imprese del domani saranno molto diverse da quelle del decennio scorso, con il digitale e l'automazione che accelerano i processi e richiedono competenze del tutto nuove. Contemporaneamente, cambiano anche i paradigmi della conoscenza, mutano le necessità degli studenti e le aspirazioni dei giovani. Sarà dunque uno scenario tutto nuovo quello che dovranno affrontare le imprese innovative dell'immediato futuro.

Le tante misure messe in campo dalla Regione Puglia per favorire lo sviluppo del territorio e per far decollare un'idea imprenditoriale sono raccontate da  Antonio De Vito, direttore generale di Puglia Sviluppo, mentre Luigi Capello, imprenditore e business angel, si concentra sui vantaggi di un investimento in Puglia sulle giovani imprese e le startup e su come puntare sul Sud oggi possa rappresentare un'intuizione strategica vincente.

È dunque la volta di Alessio Lorusso che racconta, nei dieci minuti a sua disposizione, Roboze, l'impresa che ha fondato, una storia di eccellenza pugliese e internazionale nel settore della stampa 3D e della meccatronica.

Si torna a parlare di connessioni, di IOT e di intelligenza artificiale con Luigi Alfredo Grieco, professore del Politecnico di Bari, Giovanni Lagioia professore ordinario di Scienze merceologiche presso l'università degli studi di Bari Aldo Moro, Federico Protto, amministratore delegato Retelit che ha investito in Puglia posando un cavo sottomarino che collega Hong Kong a Triggiano, alle porte di Bari. Certo in Puglia le connessioni digitali, se pur avanti anche rispetto alla media italiana, non sono ancora al livello europeo, ma gli interventi rivelano un grande ottimismo e in particolare Grieco vede grandi opportunità per i laureati scientifici pugliesi e sostiene che "L'innovazione è una questione di priscio."

Ha reso estremamente chiaro un intervento molto tecnico e complesso Massimo Buscema, matematico, full professor adjoint dipartimento di Matematica e statistica University of Colorado, scienziato esperto di reti neurali artificiali e sistemi artificiali adattivi. Ha raccontato con grande naturalezza come i nuovi modelli e algoritmi adattivi di intelligenza artificiale, il deep learning e il real deep learning, utilizzando un sistema composto da diverse reti neurali che collaborano in un insieme di metareti, possano dare risultati importanti per la medicina. Come si possa avere un risultato diagnostico più preciso  con queste tecnologie, anche anticipando risultati che oggi sono possibili solo con metodiche invasive, costose e potenzialmente con dannosi effetti collaterali nei pazienti. L'intervento si conclude con un'esortazione importante che riprende un concetto emerso all'inizio della giornata: "L'errore è un atto di conoscenza, chi non sbaglia, non esiste."  

Continuando in tema di sanità Giovanni Gorgoni, direttore generale AReSS, ha parlato della necessità di favorire i processi di digitalizzazione a tutto vantaggio dei pazienti. L'AReSS (Agenzia regionale strategica per la Salute e il sociale Puglia) si occupa di pianificazione strategica delle politiche sociali e sanitarie ed esplora processi e tecnologie sanitarie per innovarle. Ha molto lavorato con InnovaPuglia in questa direzione, con risultati che vedono la Puglia oggi al passo delle migliori regioni d'Italia. Ottavio Di Cillo, medico chirurgo specialista in cardiologia e malattie vascolari e in cardiochirurgia, è il responsabile di un progetto innovativo di telemedicina che ha portato su ogni ambulanza del 118 un apparato in grado di effettuare un tracciato cardiologico affinchè possa essere letto in tempo reale dal centro di telemedicina del Policlinico di Bari. Mentre Giammarco Surico, oncologo di fama e coordinatore operativo della Rete oncologica pugliese, racconta l'importanza delle reti per il miglioramento delle condizioni di vita dei pazienti oncologici, oltre che dei percorsi terapeutici e delle innovazioni nelle cure. "Oggi - sostiene - ci sono 2 milioni di guariti di cancro in Italia e in Puglia sono oltre 163.000. La Puglia insieme al Piemonte è la Regione che ha capito per tempo l'importanza di fare rete per l'innovazione e ora, sfruttando le conoscenze tecnologiche, riesce a connettere territori sempre più ampi, a essere più veloce e vicina ai pazienti che ne hanno bisogno, a calibrare l'innovazione sui reali bisogni dei pazienti." La riflessione finale di Gorgoni mette invece a fuoco l'importanza di preservare l'intervento pubblico in sanità, per garantire l'universalità del servizio, al di là di ogni differenza di reddito, ma anche per poter offrire una cura intensiva, e costosa, a chi ne dovesse avere bisogno, laddove i player privati tenderebbero invece ad attestarsi su valor medi che offrono una maggiore massa critica e convenienza di mercato.

Terza e ultima start up innovativa: Predict Healthcare. Isa Cafagna, ci parla di 3 progetti innovativi che la società sta seguendo: Mistral, una soluzione per la breath analysis e la diagnosi precoce di alcune patologie; Optip, un'applicazione di realtà aumentata per l'assistenza dei pazienti in olopresenza; Aphel, un robot umanoide, utilizzato per l'accoglienza sanitaria e per il miglioramento della permanenza dei pazienti nelle strutture ospedaliere.

La giornata volge al termine e l'ultimo intervento vede il direttore di Wired, Federico Ferrazza dialogare con Antonio Moschetta, professore ordinario di Medicina interna all'Università di Bari, rientrato dall'estero nel 2005 in Italia grazie a un grant Airc (Startup) dedicato ai giovani, titolare oggi di un Ig (investigator grant) Airc su metabolismo dei tumori e regolazione genica. Il focus della discussione è su come quello che mangiamo e l'ambiente, possa condizionare emozioni e comportamenti e come l'intestino possa essere considerato un secondo cervello, ricco di neuroni che inviano e ricevono segnali in una fitta e complessa rete di comunicazione con quelli cerebrali. La conclusione è dunque di fare molta attenzione alla complessità del nostro metabolismo e a riflettere su come una corretta alimentazione sia la prima strategia da adottare per prevenire innumerevoli patologie, anche gravi.

Nei saluti finali, dopo i ringraziamenti di rito, l'auspicio di un nuovo appuntamento in Puglia il prossimo anno.

VAI AL RESOCONTO DELLA MATTINA

Valenzano, 11 febbraio 2020

 

 

 

 

Tutte le notizie

Il portale di InnovaPuglia offre un quadro sull'innovazione ICT (Information Communication Technology) in Puglia. Per rimanere sempre aggiornati è possibile iscriversi  al portale e al servizio di distribuzione della newsletter e ricevere, direttamente sul proprio desktop, informazioni su servizi, linee guida, normative, gare, ed eventi. Buona navigazione. La Redazione

DA 50 ANNI IN PUGLIA LO SVILUPPO PASSA DAL DIGITALE

InnovaPuglia 2014 - 2018

InnovaPuglia 2008-2018: dieci anni

InnovaPuglia 2015

I primi due anni

PIANO INDUSTRIALE 2018-2020

Calendario eventi

WIRED DIGITAL DAY 2020




Archivio Newsletter e news

InnovaPugliaNews è la newsletter informativa a cura del Servizio Comunicazione di InnovaPuglia. Per ricevere la Newsletter direttamente sul tuo desktop è necessario iscriversi al portale. Se non sei già un utente registrato clicca qui. Per ricercare un numero precedente della newsletter o una notizia in particolare accedi alla pagina di archivio.

 Ricerca in tutto il portale 

Piano industriale 2015 - 2017

Foto Video Slide