AVVISO

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AGLI AVVISI PUBBLICI DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE FINALIZZATE ALL'ASSUNZIONE DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PRESSO INNOVAPUGLIA SPA  (pubblicati in data 20 settembre 2017) SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK

« Indietro

ITALIA DIGITALE, COME EVITARE L’ANNO ZERO

 

 

La Provincia di Trento è l'area più digitale della Penisola in un quadro in cui solo il 12% dei Comuni ha effettuato lo switch-off di almeno un servizio e all'ultimo posto si colloca la Calabria. Sono questi solo alcuni dati presentati ieri dall'Osservatorio Agenda digitale della School of Management del Politecnico di Milano, nell'ambito del  convegno "ITALIA DIGITALE, COME EVITARE L'ANNO ZERO", tenutosi a Milano, a cui hanno partecipato tra gli altri Teresa Alvaro, il nuovo direttore generale dell'Agenzia per l'Italia Digitale (Agid) che ha illustrato in anteprima alcune delle novità del nuovo Piano Triennale che verrà pubblicato nelle prossime settimane, e Luca Attias che ha sostituito Diego Piacentini (ex numero due di Amazon nel mondo) al Team Digitale, struttura commissariale che gestisce l'Agenda digitale sotto la Presidenza del Consiglio e ha puntato sulla collaborazione con Agid per un nuovo rilancio dell'azione di governo in materia.

Altri elementi importanti presentati dalla ricerca sono: 1.200 Comuni hanno già migrato i dati anagrafici all'Anpr (anagrafe unica), che coinvolge 14 milioni di italiani; tre milioni di identità digitali erogate da Spid per 4.200 servizi online di 4 mila Pa; sei milioni di Carte d'Identità Elettroniche (circa il 10% della popolazione italiana);  100 milioni le fatture elettroniche verso la Pa; 14 mila enti hanno attivato pagoPa, anche se restiamo lontani dall'obiettivo di 50 milioni di pagamenti entro fine 2018; il Fascicolo Sanitario Elettronico è attivo in 17 Regioni italiane, con completa operatività in 12 per una copertura del 25% degli assistiti e il 40% dei referti; sono stati pubblicati oltre 22 mila Open data.

Nella fotografia scattata dall'Osservatorio si leggono dunque importanti avanzamenti, ma non ancora sufficienti a disegnare un deciso cambio di passo. Infatti, secondo l'ultimo Digital Economy and Society Index (Desi), l'indicatore della Commissione Europea che misura l'attuazione dell'Agenda Digitale, l'Italia resta al quartultimo posto in Europa, con gap evidenti soprattutto nelle competenze digitali e nell'uso di internet e anche il Digital Maturity Index, il sistema di indicatori sviluppato dall'Osservatorio Agenda Digitale per superare alcuni limiti del Desi, ci colloca in fondo alla classifica: l'Italia è 22esima su 28 Paesi europei per sforzi nell'attuazione dell'Agenda Digitale e 25esima per risultati raggiunti.

La strada intrapresa dall'Italia sembra essere però quella giusta, dopo anni di miopia e mancati investimenti in innovazione digitale, ma "Bisogna accelerare l'attuazione dei progetti avviati ed è necessario introdurre una chiara governance dell'innovazione digitale, oltre a dare vita a un programma per lo sviluppo di competenze digitali che consenta di recuperare le gravi lacune dell'Italia su questo fronte" ha sostenuto Alessandro Perego, Responsabile scientifico dell'Osservatorio Agenda Digitale.

Nel frattempo il Governo, il 12 dicembre in tarda serata, ha annunciato la nascita  di una società per azioni pubblica ad hoc per gestire a livello centrale il grande sistema dei pagamenti fatti da cittadini e imprese alla pubblica amministrazione. La società gestirà i miliardi di euro di tutti i pagamenti fatti a Regioni, Comuni, Inps, Agenzia delle Entrate eccetera con l'obiettivo che entro un paio di anni  tutti gli enti si adeguino effettivamente alla norma che impone che già da fine 2018 i pagamenti siano centralizzati in un unico sistema pubblico "PagoPA".

 

Valenzano, 14 dicembre 2018

 

 

 


 

Tutte le notizie

Il portale di InnovaPuglia offre un quadro sull'innovazione ICT (Information Communication Technology) in Puglia. Per rimanere sempre aggiornati è possibile iscriversi  al portale e al servizio di distribuzione della newsletter e ricevere, direttamente sul proprio desktop, informazioni su servizi, linee guida, normative, gare, ed eventi. Buona navigazione. La Redazione

Calendario eventi

Presentazione INNOAID




Piano industriale 2015 - 2017

Archivio Newsletter e news

InnovaPugliaNews è la newsletter informativa a cura del Servizio Comunicazione di InnovaPuglia. Per ricevere la Newsletter direttamente sul tuo desktop è necessario iscriversi al portale. Se non sei già un utente registrato clicca qui. Per ricercare un numero precedente della newsletter o una notizia in particolare accedi alla pagina di archivio.

 Ricerca in tutto il portale 

Foto Video Slide